I vigneti

Delizierete la vista e il palato.

Il Castello di Rossino è situato in una zona molto rinomata – oltre che per il turismo – anche per i propri vitigni. Lasciandosi alle spalle il centro del lago di Como, ci si addentra nell’Alto Lago e si raggiunge la cittadina lacustre di Domaso, dove un ambizioso progetto di recupero territoriale in chiave viticola ha permesso di reimpiantare un’antica uva locale a bacca bianca , la Verdesa, e di associarvi altri vitigni complementari come il Sauvignon, il Merlot, il Croatina e il Sangiovese. In questa terra le vigne terrazzate, esposte al clima temperato e ventilato della sponda occidentale del Lago di Como, producono uve di riconosciuta qualità, da cui nascono il Domasino bianco IGT Terre Lariane, che si caratterizza per la sua freschezza e per i delicati profumi floreali ed il Domasino rosso IGT Terre Lariane, dal colore rubino brillante, con una piacevole fragranza di frutta rossa.

Spostandosi a nord del lago, invece, l’area alpina della Valtellina è famosa per il vitigno di Nebbiolo (localmente chiamato Chiavennasca), da cui si ottengono vini come Valtellina Superiore DOCG con le sottozone Sassella, Grumello, Inferno, Valgella. Questi vini, pur mantenendo caratteristiche molto simili in gioventù, si diversificano invecchiando in una serie di delicate sfumature e di fragranti bouquet, dovuti alla natura morfologica del terreno e all’esposizione dei vigneti.

Di grande rilievo è stato, nel 2009 e su tutto il territorio del lago di Como insistente sui comuni e sulle province di Como e Lecco, l’ottenimento del riconoscimento “IGT Terre Lariane”, costituito dalla volontà delle aziende “Per la promozione e la tutela dei vini I.G.T. Terre Lariane”, in forma abbreviata “Consorzio Vini I.G.T. Terre Lariane”. Tale Consorzio sta tuttora portando avanti lavori di identificazione del territorio, ricerca storica relativa ai luoghi che hanno già conosciuto in passato la coltivazione della vite, studi dei terreni, delle uve, dei microclima, dell’aria e dell’acqua, nonché promuovendo diversi progetti per la valorizzazione della viticoltura dell’IGT Terre Lariane.

Anche il vino prodotto dai vigneti del Castello di Rossino rientra nel disciplinare “IGT Terre Lariane”, l’azienda agricola del castello fa infatti parte del consorzio, rientrando dunque nel programma di valorizzazione e rivalutazione dell’area che abbraccia il lago di Como.